Gli Organi Collegiali (D.P.R. 416/74) sono organismi di governo e di gestione delle attività scolastiche a livello territoriale e di singolo istituto, sono composti da rappresentanti delle varie componenti interessate al processo educativo. Costituiscono inoltre lo strumento privilegiato per promuovere una condivisione corresponsabile delle scelte di programmazione e di valutazione a livello di circolo.
Tutti gli organi collegiali della scuola si riuniscono in orari non coincidenti con quello delle lezioni.

Il Consiglio d'Istituto è composto dal D.S., da 8 docenti, da 8 genitori e da 2 rappresentanti del personale non docente. E' presieduto da uno dei suoi componenti eletto tra i rappresentanti dei genitori degli alunni. Il consiglio elegge nel suo seno una Giunta esecutiva, che predispone un bilancio preventivo, il conto consuntivo e prepara i lavori del consiglio di Circolo, fermo restando il diritto di iniziativa del consiglio stesso, e cura l' esecuzione delle relative delibere. Dura in carica per tre anni scolastici. Formula atti di indirizzo politico della scuola:

  • delibera il bilancio
  • adotta il regolamento interno ed il P.O.F.
  • adatta il calendario scolastico
  • stabilisce i criteri per la programmazione e l'attuazione di attività para-inter-extra scolastiche.

Il Collegio dei Docenti è composto dal D.S. e da tutti i docenti del Circolo. Il collegio tra le sue funzioni:

  • delibera in materia di funzionamento didattico del circolo
  • formula proposte al D.S. per la formazione e la composizione delle classi e delle sezioni, per la formulazione dell' orario delle lezioni e per lo svolgimento delle altre attività scolastiche, tenuto conto dei criteri generali indicati dal consiglio di circolo
  • provvede all'adozione dei libri .di testo e alla scelta dei sussidi didattici
  • adotta e promuove iniziative di sperimentazione
  • promuove iniziative di aggiornamento dei docenti
  • elegge i docenti incaricati e i suoi rappresentanti negli O.O.C.C

I Consigli di Classe sono composti da tutti i docenti delle classi delle varie discipline e dai rappresentanti dei genitori eletti; presiede il D.S. o il docente coordinatore. Il Consiglio:

  • promuove la partecipazione dei genitori alla gestione del progetto educativo scolastico;
  • programma e valuta l'attività didattica-educativa;
  • formula proposte di azione educativa;
  • esprime parere, non vincolante, sull’adozione di libri di testo e di strumenti didattici.

I Consigli d'Interclasse sono composti da tutti i docenti e da un rappresentante dei genitori per ciascuna delle classi interessate, presiede il D.S. o un docente da lui delegato. Il consiglio:

  • promuove la partecipazione dei genitori alla gestione del progetto educativo scolastico
  • programma e valuta l' attività didattica-educativa
  • formula proposte di azione educativa

I Consigli di Intersezione sono composti da tutti i docenti e da un rappresentante dei genitori per ciascuna delle sezioni interessate, presiede il D.S. o un docente da lui delegato. Il consiglio:

  • promuove la partecipazione dei genitori alla gestione del progetto educativo scolastico
  • programma e valuta l' attività didattica-educativa
  • formula proposte di azione educativa.

Calendario degli incontri docenti e rappresentanti dei genitori:

sede/incontri data ora
via G. da Procida, 16 06-11-2017 17.40-18.40
via G. da Procida, 16 12-03-2018 17.40-18.40
via G. da Procida, 16 14-05-2018 17.40-18.40

Ai sensi della vigente normativa il C.V. ha durata di tre anni scolastici, è presieduto dal dirigente scolastico ed è costituito, fino al primo ciclo d’istruzione, dai seguenti componenti:

  1. tre docenti dell'istituzione scolastica, di cui due scelti dal collegio dei docenti e uno dal Consiglio diIstituto;
  2. due rappresentanti dei genitori, per la scuola dell'infanzia e per il primo ciclodi istruzione
  3. un componente esterno individuato dall'Ufficio Scolastico Regionale tra docenti, dirigenti scolastici e dirigentitecnici.